DONNE AFRICANE

Alberto Arecchi

3,99 euro

La presentazione di poche decine di figure femminili, scelte tra le molte che si sono distinte nella storia dell’Africa per fervore religioso, passione culturale o doti guerriere, non basta certo a “rendere giustizia” al ruolo che la donna ha sempre sostenuto nella vita di questo grande continente. Basterà tuttavia (appena) ad aiutarci per renderci conto di quanto la figura femminile sia stata e sia importante in tutta l’Africa. Storie diverse, comportamenti diversi, valori e sensibilità talvolta molto diversi tra loro. Nelle società africane tradizionali, la donna è da sempre il pilastro che regge la famiglia. In un continente in cui la figura femminile rimane legata al perpetuarsi dei riti di fertilità, alla semina e al raccolto delle messi, alla continuità della famiglia umana.

 

L'ANTICRISTO

Friedrich Nietzsche

1,99 euro

Nietzsche accusa il Cristianesimo di rendere e mantenere gli uomini ignoranti e di aver causato nella storia milioni di vittime. Per Nietzsche, il Cristianesimo è nato e morto con Cristo, anche se è durato 2000 anni, quando i discepoli di Gesù non hanno perdonato i suoi uccisori, così ha sostituito la verità con la fede, la speranza e la carità, con cui si può "signoreggiare, addomesticare, dominare".

 

LE IDEE DI UNA DONNA

Anna Zuccari Radius

1,99 euro

I pensieri di una donna verso la società degli uomini per riscrivere idealmente la sua collocazione naturale senza prese di posizione femministe, senza inasprimenti emotivi, attraverso la storia, sino a oggi. Un finestra sul mondo femminile, con toni pacati, alle volte ironici, ma sicuramente obiettivi e chiarificatori.  

 

VITA NELL'ANTICA ROMA REPUBBLICANA

Pasquale Frisone

3,99 euro

Per porre in chiara luce la vita di un popolo nelle sue molteplici varietà, la storia da sola non basta e necessita che sia integrata con gli aspetti societari che l’hanno accompagnata nel divenire. Fiumi d’inchiostro e montagne di carta sono stati impiegati per descrivere secoli e secoli di vita dell’antica Roma, sarebbe quindi pretenzioso volere aggiungere un minimo a quanto illustri letterati di ogni tempo hanno scritto su una civiltà millenaria tanto celebrata.                                          
In un’epoca di globalizzazione verso un processo in cui persone e comportamenti si uniformano alle tendenze dominanti, cancellando così le peculiarità proprie distintive di ogni popolo, con un disinteressato lavoro frutto di notizie raccolte in anni di dedizione, rendo omaggio ai nostri progenitori che con i loro meriti hanno impresso al nostro paese un carattere ben definito che per il trascorrere del tempo è rimasto un distaccato ricordo. Se poi il contenuto del testo dovesse riscuotere il gradimento di qualche lettore, non potrei che essere felice per l’interesse suscitato, ma soprattutto per aver stimolato interesse verso un settore culturale collegato alle nostre origini.

 

LA TEORIA DELLA VOLONTA' RAZIONALE

Alessandro Ridosso

3,99 euro

Che significato nasconde, nella totalità dei suoi aspetti, la vita? Che cosa può dirsi libero? Sono gli interrogativi ai quali Ridosso cerca di dare risposta in questo saggio, mostrando come il concetto di libertà sia da intendersi come la domanda fondamentale di tutta la riflessione filosofica, poiché da un suo svelamento potremmo da una parte osservare se l'agire umano sia sottoposto o meno alle rigide leggi della natura, e dall'altra comprendere il principio dell'Universo. I primi due capitoli sono dedicati rispettivamente al concetto di libertà e a quello di causa e alla conseguente disputa che ne deriva tra il determinismo e le implicazioni filosofiche dell’indeterminismo scientifico. Nel terzo e ultimo capitolo è introdotta la teoria della volontà razionale, che intende il principio dell’Universo come la realizzazione armonica di un progetto razionale, a partire da un dispiegamento irrazionale, attraverso un metodo di pensiero che va al di là di quello della filosofia tradizionale.

 

IL CAMIONCINO BLU

Luigino Vador

3,99 euro

Dopo tanto dolore, la guerra tace. Rinasce nei bambini, nei ragazzi, ma pure negli adulti, quale fremito vitale, il desiderio di riprendere a divertirsi. Le difficoltà economiche permettono di farlo nella semplicità, usufruendo di ciò che la natura e l’ambiente offrono. La manualità collegata alla fantasia, dona risultati eccellenti. Il teatro? Generalmente la piazza del paese, la chiesa, il bar, le numerose sorgenti. Qualunque ricorrenza, fonte di devozione rispettata, diventa anche palcoscenico di proposte, accadimenti, scherzi e risate comunitarie. L’esempio più efficace è raccontato in “Un quarantotto” dove, uno scherzo architettato dai ragazzi: classe 1948, sfugge di mano e in un inarrestabile effetto domino, è coinvolta l’intera comunità. Genitori, figli, animali nelle stalle, l’oste, il sindaco e… i carabinieri, in un crescendo esilarante che sfocia in un plauso generale. 

 

VIVERE IN ITALIA

Giovanni Narcisi

4,99 Euro

In una sala d’imbarco: nasce l’amicizia fra un giovane ansioso e un anziano professore. A bordo di un aereo in volo verso l’Italia: Antonio e Virgilio, seduti l’uno accanto all’altro, intrecciano un lungo e proficuo dialogo ad alta quota da cui scaturisce questo agile manuale d’istruzioni su come entrare e vivere in Italia. In dieci capitoli, scanditi dall’avvicinamento dell’aereo a Roma, si forniscono preziosi consigli su come affrontare le problematiche inerenti al risiedere in Italia. Buona lettura…

 

INTERNATIONAL PROF

Antonietta De Luca

3,99 Euro

Internazionalizzare la professione docente oggi significa molto: dall'analisi dei sistemi educativi nazionali dei paesi-membri dell'Ue ai contenuti, alla misura e agli strumenti delle discipline linguistiche e umanistiche curricolari, l’obiettivo rimane quello di costruire una scuola europeizzante e inclusiva per tutti, ma la forbice tra le società della conoscenza e la società della cittadinanza europea è la stessa che esiste tra l'Europa finanziaria e l'Europa sociale. È per questo che si propone una panoramica della storia politica europea e dei cambiamenti prodotti dall’avvicendamento delle maggioranze europarlamentari, dal confronto tra i punti di vista interni alla Commissione e all’organizzazione internazionale deputata a favorire l'integrazione delle culture: il Consiglio d'Europa. Il cammino verso un sistema educativo internazionale è aperto e l'obiettivo della cittadinanza europea come risultato dell'unità nella diversità diventa sempre più vicino.

Antonietta De Luca ha conseguito il dottorato europeo in Pedagogia con una tesi sull’internazionalizzazione dei sistemi educativi dell’UE per la formazione della cittadinanza europea. Già autrice di Stage Generation, La critica letteraria di Giuseppe Pontiggia, Di Sangue e Pensiero, dal 2004 è giornalista pubblicista e docente lettere nella scuola secondaria.

 

LA STRAGE DI USTICA

Laura Picchi

3,99 Euro

Un maresciallo radarista. Un capitano pilota. Un tenente colonnello pilota. Un'associazione antimafia intitolata a Rita Atria. Un viaggio spesso in solitudine di 36 anni irto di ostacoli enormi alla ricerca della verità sulla Strage di Ustica. Prove sparite, testimoni morti in circostanze tutte da indagare , il capitano Ciancarella radiato con la falsificazione della firma dell'allora Presidente Pertini. Chi e perchè ha commesso la strage di Ustica? Con una lunga e approfondita ricerca sugli atti processuali l'autrice ha provato a rispondere alle molte domande che in Italia ci si pone da quasi quattro decenni su uno dei più atroci crimini della storia italiana. Per amore della verità, dei compagni e delle compagne di lotta, delle vittime morte forse uccise e vive che hanno perso tutto. Con amore.

 

LE CARCERI RUSSE

Vera Nikolaevna Figner

2,00 Euro

«Il bagno penale di Nertchinsk è immerso interamente nel lutto e nel sangue. Il «mondo dei reprobi» volge verso di voi i suoi occhi offuscati di pianto, ormai spenti alla vita, sperando da voi un aiuto fraterno. I forzati maltrattati, colpiti e vilipesi tendono verso di voi le loro scarne braccia e vi domandano una cosa sola: di portare a cognizione della Douma la loro preghiera di far ispezionare il bagno penale di Nertchinsk e di far vagliare i loro lamenti dal Parlamento stesso, all’infuori dell’Amministrazione carceraria.»

Che il lettore giudichi lui stesso, che dica egli da che parte è la verità, quando avrà letto i documenti che abbiamo raccolto in questa pubblicazione e che sono una minima parte di quelli che potremmo rivelare al pubblico.
Vera Nikolaevna Figner

 

TELEKI PAL

Francesco Bonicelli Verrina

3,99 Euro

Teleki tenta fino all’ultimo di salvare il suo paese: pur revisionista convinto è sicuramente assertore di una Confederazione di stati europea e prevede che il revisionismo a tutti i costi, porterà l’Ungheria a perdere se stessa, in un’Europa che, dalle parole di Teleki stesso, nel suo saggio del 1940 Transilvania, si è scoperta un “piccolo continente”, in balìa di slogan, dove il vitale scontro di culture si è trasformato in annientamento di civiltà. Le relazioni con la Polonia, fino al salvataggio, durante l’invasione russo-tedesca, di centomila profughi polacchi ed ebrei e le trattative segrete polacco-magiare ai danni di Terzo Reich e URSS, l’occupazione della Transilvania e della Transcarpazia (e i rapporti diplomatici con Romania e Cecoslovacchia), la missione di volontari a fianco dei “fratelli finnici”, aggrediti dai russi nel dicembre del ’39, fino al suicidio il 3 aprile 1941, del grande geografo, trascinato in politica dagli eventi, che per primo aveva individuato e difeso le ragioni della nazione curda.

 

DALLA MISTICA DI ISAAC LURIA AL DIO DI HANS JONAS IMPOTENTE CONTRO IL MALE DELLA SHOAH

Cristina Manzo

2,99 Euro

Tra gli interrogativi che ci poniamo, c’è quello di capire cosa genera l’esistenza del male, soprattutto, quando colpisce persone buone e già sfortunate. D’altro canto come si fa a parlare di una retribuzione corretta del male? Della misura in cui un uomo può averlo «meritato»? E se a deciderlo è il Dio che noi conosciamo, buono e misericordioso, perché dovrebbe dispensare male al suo popolo, senza intervenire sulla sua sofferenza? Il male è realtà positiva nella sua negatività. Si è liberi di essere o di non essere liberi. Il paradosso dell’Olocausto, derivò da questa scelta di libertà all’incatenamento che il popolo tedesco scelse volontariamente, aderendo all’ideologia dell’hitlerismo. I carnefici e le vittime di Auschwitz, si sono dimostrati non-liberi in modi differenti. Il filosofo ebreo Hans Jonas, che ha vissuto in prima persona la tragica esperienza dell’Olocausto e, che essendo ebreo appartiene proprio al «popolo eletto di Dio», sente di non poter accettare passivamente la Sua assenza durante questa catastrofe e, rielaborando la nozione mistica della contrazione di Dio di Luria, cerca di evidenziarne la Sua impotenza durante Auschwitz.

 

TORRI COSTIERE

Andrea Checchi

2,99 Euro

28 Luglio 1480. Maometto II, forte di una flotta composta da circa 200 navi e 16.000 uomini, sbarcò nella zona oggi chiamata Baia dei Turchi, riuscendo ad assediare Otranto ed a sterminare brutalmente la popolazione inerme. Gli eventi che si susseguirono in questo frangente, avrebbero creato le basi per un effettivo adeguamento delle sguarnite difese di Terra d’Otranto, portando i Viceré ad impegnarsi nell'attuare l’antico programma di costruzione della catena di torri marittime. Da allora, il paesaggio costiero salentino assunse quell'aspetto inconfondibile, che oggi fa da cornice alle vacanze di molti italiani e non, e che per la sua conformazione, rende le torri protagoniste sconosciute di un passato burrascoso e tormentato, tutt'ora presente nelle tradizioni e nelle usanze della popolazione salentina, come esaustivamente testimoniato nei lavori di De Martino.

Andrea Checchi fornisce una visione chiara e sintetica di quei processi storici che portarono alla loro costruzione, ambendo a spiegarne, struttura e funzioni, e contestualizzando il tutto all'interno degli eventi storici che coinvolsero la penisola salentina, il Regno di Napoli, ed il mediterraneo, dal XVI secolo.

 

ALEXANDER DUBCEK - Il socialismo dal volto umano

Francesco Bonicelli

2,99 Euro

Escludendo le sue memorie e gli studi sul 1968 e sulla Primavera, mancava una biografia di Alexander Dubcek, grande protagonista del Novecento e del comunismo utopico. Identificando il personaggio con il "nuovo corso" del 1968, ma più in generale anche con le tappe del Novecento cecoslovacco, dalla fondazione di Tomas Garrigue Masaryk nel 1918, al tradimento di Monaco del 1938, dal febbraio rosso del 1948 alla Primavera, scaturita da una grande rivitalizzazione liberale del socialismo sfociata nella più ampia liberazione culturale, le cui premesse erano già state poste dai grandi revisionisti marxiani, citati, poi represse durante il periodo della Normalizzazione, letto attraverso le interpretazioni della politica italiana e occidentale, le pagine de L'Unità, le lettere di denuncia di Dubcek, dalla sua prigionia di fatto, i suoi rapporti con il PCI, gli eventi dell'opposizione interna, gli esuli, i fatti in Polonia, la sinistra italiana ed europea e attraverso le memorie di Dubcek, la biografia di Shawcross e vari altri volumi di grandi storici internazionali come Golan, Sebestyen, e testimoni italiani, Bettiza, Ripellino, etc nonché le carte del Fondo Pelikan ed altri testimoni.  

 

L'ENIGMA DEL TEMPO TRA FILOSOFIA E CINEMA

Cristina Manzo

2,99 Euro

Oggi l’umanità è presa da una corsa continua. Persino l’infanzia vive un tempo programmato. Il tempo è stato sempre uno dei soggetti principali della speculazione filosofica. S. Agostino, ha trattato l’enigma in questione dedicandogli un intero libro, l’XI, delle sue Confessioni. Dopo H. Bergson, G. Deleuze è stato il filosofo che si è maggiormente interessato all’argomento «tempo» nel campo del cinema; nei suoi due celebri volumi L’immagine spazio e L’immagine tempo, tutto il suo lavoro è da intendersi da un inedito punto di vista, quello filosofico: «Il cinema ha il potere di trasformare il tempo, nella materia del desiderio, oltrepassando la geometria dell’orologio» Finora l’uomo è riuscito a scoprire e codificare solo alcuni dei tanti aspetti del mistero del tempo e non ha saputo interiorizzarlo, smarrendone il senso autentico. Il tempo sfugge se noi lo rincorriamo, proprio perché esso è dentro di noi. Sarà solo  imparando a godere ogni istante, annullandosi nel presente senza rimuginare sul passato e senza cercare di anticipare il futuro che si potrà, forse, dare scacco matto al tempo. Lo diceva anche il grande Gandhi «Voi occidentali, avete l’ora ma non avete mai il tempo».

 

M'ZAB - UN SOGNO DI VITA E DI ARCHITETTURA 

Alberto Arecchi

3,99 Euro

Poche società, nella storia, hanno applicato a tutta la loro architettura e la loro urbanistica una rigorosa visione morale. La comunità ibadita dei Mozabiti ha realizzato un’applicazione rigorosa della morale religiosa, filosofica e sociale agli spazi costruiti per la vita quotidiana, e mantenere intatti tale visione e quegli spazi in una specie di microcosmo isolato, rispettando le regole di convivenza con l’ambiente naturale. Una lezione per l’uomo d’oggi, che coi suoi interventi edificatori si espone sempre più al rischio di catastrofi ecologiche come alluvioni, frane, desertificazione.
Per un migliaio d’anni, nelle oasi dello M’Zab non c’è stata quella che noi chiamiamo “evoluzione degli stili artistici”. Gli edifici e le altre costruzioni – come gli sbarramenti che ritengono le acque per l’irrigazione – esprimono la stessa risposta essenziale ai bisogni di base, senza mutamenti nelle proprie forme. È stata questa la scoperta fatta, nel nostro secolo, da un grande architetto come Le Corbusier, l’essenzialità in modo spontaneo e quasi naturale, senza cercare di  di stupire con grandiosità o con decorazioni fastose. È questa la grandezza dell’architettura mozabita.

 

UNA BELLA MATTINATA DI OTTOBRE

Oscar Esile

3,99 Euro

Finché non mettiamo in relazione ciò che siamo, con le scelte che facciamo, non ci sarà possibilità di crescita in noi. Ci diventa sempre più problematica la lettura dei documenti ricevuti dai nostri antenati, dal momento che ne siamo condizionati dal retaggio interpretativo di millenni di storia, considerandoci sottomessi a divinità a un Dio, a cui releghiamo la risoluzione di ogni nostro problema. Non sentendoci protagonisti, non riusciamo a responsabilizzarci della nostra esistenza, e vederne i collegamenti tra le nostre scelte, e gli effetti che provocano in noi stessi, ed in ciò che manifestiamo verso i nostri simili. È necessaria una lettura più consapevole considerando il risultato di quello che siamo, impreparati ad un mondo globalizzato come né sarebbe richiesto, dove i disequilibri sono sempre più accentuati, non solo nella differenza sociale, ma sopratutto culturale, e psichica.

 

LO STRANO MATRIMONIO TRA IL REGIME SOVIETICO E I MILITARI ARGENTINI

Francesco Bonicelli Verrina

3,99 Euro

Questo lavoro analizza non solo le intense relazioni economiche e militari dell'Unione Sovietica e dei paesi del Patto di Varsavia con l'Argentina, durante il tragico e sanguinoso periodo del Proceso de Riorganizacion Nacional (1976-83), sotto i generali Videla, Viola, Galtieri, ma indaga anche i rapporti culturali fra gli ambienti militari argentini e i movimenti dell'estrema destra est-europei e socialnazional-cattolici, studiando l'interesse sovietico nell'infiltrarsi negli apparati militari ed ecclesiastici latinoamericani, gli aspetti terzomondisti condivisi da estrema destra ed estrema sinistra, ancora vivi in alcuni articoli dell'Unità all'epoca della crociata terzomondista contro la Gran Bretagna intervenuta nell'Atlantico del sud, la vicinanza ideologica fra anti-imperialismo e nazionalismo sociale, il ruolo talvolta ambiguo della Chiesa, anche di taluni esponenti del clero progressista, il ruolo del Partito comunista argentino, la collocazione ideologica delle diverse anime del peronismo, una retrospettiva sull'anti-imperialismo e le relazioni fra Argentina e Russia dal 1918 agli anni '70, seguendo le tappe dello sviluppo politico della scena argentina.

 

CHE COSA E' LA MAFIA

Gaetano Mosca

00,49 Euro

Gaetano Mosca tratta delle caratteristiche essenziali del fenomeno mafioso, che permea la società siciliana, l'omertà che costruisce un ambiente perfetto in cui le attività della mafia possono facilmente sviluppare, e la capacità delle cosche mafiose di sfruttare il loro potere locale collegato al potere politico e finanziario.

 

 

IL DIAVOLO

Arturo Grant

0,99 Euro

Un lavoro sempre attuale che studia il diavolo in tutte le sue svariate sembianze, dalle origini attraverso il medioevo, illustrando i diversi ordini, le differenti gerarchie, i poteri, le possessioni demoniache, le leggende e le storie che sono nate intorno a questo personaggio che alle volte risultano fiabesche e divertenti perché legate alla tradizione popolare orale. 

 

DAL BOY ACTOR AL DRAG QUEEN

Ruggiero Franco

4,99 Euro

Travestimento scenico e traduzione sono i temi impegnativi affrontati in questo saggio (Premio L'Autore 2013). Per primo, viene analizzata la figura del “boy actor”, attore del teatro inglese pre e post Rinascimento, “travestito da donna” per necessità. Passeranno poi in rassegna figure teatrali, “performer”, attori e cantanti che nei secoli hanno usato il travestimento, anche come arma per palesare la propria identità sessuale. Ai momenti ritenuti più importanti degli studi sulla traduzione, viene dedicata la seconda parte del saggio che si conclude con una traduzione della canzone  “Sweet transvestite”, trait d'union con l'argomento della prima parte.

Franco Ruggiero, laureato in lingue e in traduzione letteraria, ha pubblicato “L'ebreo e altri stranieri in Inghilterra” (Mef, 2003). Ha tradotto una favola di G. Basile (“Lo cunto de li cunti”, di D. Basile e G.Z. Cavazzoni, 2005), sceneggiature e partecipato a spettacoli teatrali e al film “Mater Natura” (2005).

 

STORIA ROMANA DA GAIO MARIO A LUCIO CORNELIO SILLA

Pasquale Frisone

4,99 Euro

Il mezzo secolo successivo alla caduta della città spagnola di Numanzia è denso di rilevanti vicende. Roma uscita vittoriosa dalle guerre puniche, incominciò l’inesorabile conquista del mondo conosciuto: in Europa con la presa di Numanzia completarono le conquiste spagnole, in Africa, sconfissero Giugurta e in Asia umiliarono Mitridate. Tutto ciò a cavallo di una sventata invasione Cimbro-Teutonica. Mentre gli eserciti della Repubblica combattevano di là dalle Alpi e dal Mediterraneo, all’interno della penisola italica si manifestarono diversi problemi. Nell’arco di un trentennio gli schiavi di Sicilia si ribellarono due volte e gli alleati italici per ottenere la cittadinanza romana dichiararono guerra a Roma. Inoltre a causa dei problemi sociali rimasti irrisolti, i diverbi cittadini. limitati fino allora in scontri di piazza. sfociarono nella prima guerra civile, tra la fazione popolare guidata da Mario e il raggruppamento ottimate di Silla. Lo scontro fratricida terminerà con l’imposizione della dittatura da parte di Silla, che qualche anno dopo inaspettatamente si dimetterà dalla carica e nel 78 morirà. Mario, il suo rivale, era scomparso nell’86, otto anni prima.

 

FILOSOFIA E POLITICA DI ANTONIO LABRIOLA

Monia Giazzi

4,99 Euro

Antonio Labriola è stato un isolato nella sua attività politica, emarginato da un movimento che lo sentiva sostanzialmente estraneo. In ogni caso, A. Labriola è stato una delle maggiori personalità italiane del diciannovesimo secolo. La sua fede nella libertà e la sua conquista del socialismo costituiscono un patrimonio di altissimo valore civile, un insegnamento che non è soltanto lezione ex cathedra, ma pratica di vita: il suo messaggio, a distanza di più di un secolo dalla sua morte, è sempre autentico, è tuttora vivo e valido, la sua esortazione non è finita con lui, ma costituisce un impegno e un imperativo per noi e per le generazioni future da avviare al metodo democratico pur nelle mutate condizioni storiche e nella tormentata situazione politica, tenendo pienamente conto del contributo appassionato e spregiudicato che ha dato con il suo pensiero e con la sua opera all’evoluzione dei principi intimamente connaturati con la libertà dell’uomo per l’avvento di un’Italia democratica e di una società socialista.

 

UMANESIMO E NUOVO UMANESIMO

Dario Lodi

4,99 Euro

Una visione dei due Umanesimi: quello rinascimentale e quello moderno figlio dell’Illuminismo. Un excursus rapido, essenziale, privo di accademismi, senza retorica, con parole semplici e trattazioni originali. Una scrittura diretta, semplice, profonda che va all’essenza delle cose nel rispetto dell’intelligenza e della sensibilità del più strano degli esseri viventi: l’uomo.

 

ESSENZA DEL MALE E ASSENZA DI DIO NELLA SHOAH

Cristina Manzo

4,99 Euro

L’interrogativo sul/del male storico, che ha caratterizzato l’evento della Shoah ebraica, resterà sempre presente per l’umanità. C’è un bisogno profondo di sondare questo campo delicato e di confine del dolore personale e universale con cui deve misurarsi, ogni interrogazione filosofica o teologica, ma anche la semplice domanda dell’uomo che vive il quotidiano. Auschwitz è il segno del Bene che viene negato, che si è volutamente deciso di non attuare lasciando avanzare il male, che perseguita l’umano e costringe a rispondere: è responsabilità per/e davanti ad altri. Nell’interpretazione di Lévinas il nazismo rappresenta la rivelazione della possibilità ontologica che insidia l'umanità, quella dell'emergere del male elementale, come scatenamento degli istinti e dei sentimenti primordiali, bestiali, istintuali. Messa così, però, il vero male totalitario diventa una potenzialità insita nel più intimo essere dell'uomo di ogni tempo. Il limite che separa la vittima dal carnefice e, che prontamente ne ribalta i ruoli è così infinitamente sottile, che è per questo motivo che occorre essere vigili: quell’inferno, in cui il Male diventa «banale», è sempre dietro l’angolo.

 

TARANTOLE, TARANTOLATI E TARANTELLE NELLA SPAGNA DEL SIGLO DE ORO

Bruno Casciano

4,99 Euro

La credenza popolare legata al morso della tarantola ha avuto un’ampia circolazione ben oltre l’area salentina, terra endemica della taranta, tanto che oggi ne ritroviamo le tracce anche nel territorio spagnolo. La letteratura del Siglo de Oro è ricca di testimonianze, ancorché frammentarie, sul tarantismo. Gli entremeses di don Pedro Calderón de la Barca e Luis Vélez de Guevara, nonché la celebre Fabula de Aracne di Velázquez, meglio nota come Las Hilanderas, rivelano nei drammaturghi e nel genio del Seicento pittorico una remota e diffusa compenetrazione del tarantismo e del suo misterioso retroterra culturale. Le prime testimonianze in terra di Spagna relative a tale rituale erotico e indiavolato vanno ricercate intorno alla metà del Cinquecento allorquando la Silva de Varia Lección di Pedro Mexía inaugurerà la fortuna letteraria e drammaturgica dei tarantolati. La presente indagine vuole pertanto contribuire alla rinascenza del cosiddetto teatro breve, che si è occupato in maniera differenziata dell’immaginario correlato al tarantismo, inaugurando una prospettiva di ricerca auspicabile intorno ad un motivo che sembra essersi perpetuato nell’intera letteratura spagnola.  

 

LEGGENDE DEL MARE

Maria Savi Lopez

2,99 Euro

Sempre maestoso nell’aspetto, sia che mormori dolcemente lungo le spiagge, sia che balzi irato contro gli scogli, il mare fu guardato dagli esseri umani, fin dai primi secoli, con riverenza o con paura inenarrabile. Altre volte fu creduto il regno sterminato di qualche potente divinità, che possedeva negli abissi palazzi di madreperla e di corallo, troni d’oro, d’ambra o di perle, e comandava ai venti, alle nubi e a una moltitudine di divinità inferiori, di aspetto mostruoso o affascinanti con la bellezza soprannaturale, nemiche dell’uomo o pronte per aiutarlo nelle imprese audaci, quando per forza di coraggio e ingegno andava sul mare in cerca dell’ignoto. In questo libro  tutte le leggende e i miti del mare.

 

IL LIBERTINAGGIO ATTRAVERSO I SECOLI

Pietro Fabiani

2,99 Euro

Cronistoria del vizio e della lussuria attraverso i secoli, dall'antichità a oggi, con le sue perversioni sessuali raccontate senza falsi pudori: culti di Venere, misteri di Iside e Osiride, Sodoma e Lesbo, l'amore dei filosofi per i fanciulli, Saffo, le cortigiane ateniesi, Cupido e Priapo, fellatores, cunnilingui, tribadi greche e romane, Caterina de' Medici, postriboli per uomini e per donne, Enrico IV, la Pompadour, la Dubarry, toilettes depravate, masturbazione, corruzione londinese e parigina, la prostituzione moderna.

 

L'OSTAGGIO DELL'OCEANO MELANCONICO

Luisa Becchio

4,99 Euro

La melanconia non è una malattia. Eppure presenta sintomi che talvolta la portano a essere etichettata attraverso definizioni mediche, trasformandola in una complicazione della patologia depressiva. Ma ci possono essere altri sinonimi come: stato d’animo, sentimento, momento di passaggio, colpa, perdita. Si tratta di una forte e radicata presenza che accompagna la quotidianità dell’uomo che lo spinge alla ricerca. Questo avviene anche in presenza di uno dei caratteri di maggior rilievo: la paralisi mentale, che potrebbe sfociare in un malessere spesso anche fisico; come se l’uomo d’un tratto ricevesse un segnale e si accorgesse che qualcosa manca. La melanconia è dunque mancanza. È la paura di un vuoto circostante che diviene sentimento di perdita e di smarrimento. Incarnato magistralmente dal passaggio che avviene tra il bambino e l’adulto, tra l’immaginazione e il reale, tra la natura e il progresso, essa imprigiona l’uomo contemporaneo in una posizione di insoddisfazione e di ricerca costante.

 

L'ARTE DI RIPOSARE

G. B. Ughetti

2,99 Euro

La fondamentale importanza del riposo per la salute umana è innegabile, specie per i numerosi processi fisiologici senza i quali il corpo e la mente non potrebbero recuperare la giusta carica energetica. Il riposo svolge un ruolo fondamentale nella regolazione degli ormoni, anche di quelli che regolano la glicemia. La mancanza di un adeguato riposo aumenta l'appetito e rallenta il metabolismo, favorendo l'incremento di peso, lo stress e il malumore. Questi sono solo alcuni degli aspetti trattati in questo lavoro illuminante per uno stile di vita sano e appagante.

 

L'ARGENTINA VISTA COM'E'

Luigi Barzini

0,99 Euro 

L'Argentina con le sue ricchezze e le sue miserie raccontata da un italiano. L'Argentina che paga ancora lo scotto della crisi economica passata. L'Argentina con il problema dell'immigrazione, la corruzione della classe politica, la perdita dei valori e le preoccupazioni per le apparenze. L'Argentina con i peones e i medieri, la vita mandriana, Buenos Aires con i suoi affaristi, politicanti, banchieri, commercianti e industriali. L'Argentina vista così com'è.

 

MESMER E IL MAGNETISMO

Angelo Mosso

0,99 Euro 

Franz Anton Mesmer (1734-1815) è stato un medico tedesco.

Laureato in medicina e filosofia a Vienna, svolse la sua attività in Austria, Germania e Francia, tra la fine del Settecento e l'inizio dell'Ottocento. Le sue teorie dettero vita al mesmerismo che sosteneva che il magnetismo animale potesse essere adoperato per la cura di ogni manifestazione della malattia. Tali teorie furono sempre smentite dalla comunità scientifica, perché ritenute prive di ogni fondamento e del tutto inefficaci sul piano terapeutico. 
Angelo Mosso ricorda l'importanza di questo medico che può essere considerato il precursore dell'ipnosi per la cure delle malattie, dimostrando quanto sia instabile l'equilibrio della ragione umana e quanto sia cieca la credulità del pubblico.

 

IL COLORE DEL TEMPO

Federico De Roberto

0,99 Euro 

“La rapidità e la fretta sono appunto tra i caratteri salienti di questo secolo nostro. Come noi corriamo da un capo all’altro del mondo, trascinati dall’ansante vapore; come le nostre parole volano sui fili elettrici; così tutta quanta la nostra vita morale e intellettuale precipita vertiginosamente.”

Un'attenta analisi di questo secolo agonizzante che con l'abbandono dei valori umani davanti all'interesse privato, quello dei grandi gruppi politici, economici, finanziari precipita vertiginosamente. L'autore con delle semplici riflessioni ipotizza un possibile futuro di declino totale. 

 

L'ISTINTO NEL REGNO ANIMALE

Giovanni Canestrini

1,99 Euro

Tutti i fenomeni sia in noi o negli animali avvengono indipendentemente dalla nostra volontà e senza consapevolezza, non sono istintivi come la respirazione, la palpitazione del cuore, il sudore. Occorre dunque che un animale voglia eseguire una data cosa e sia conscio di eseguirla, perché si possa parlare di istinto. Esistono diversi tipi di istinti, come quelli destinati a fornire all’animale il necessario nutrimento. L'istinto permette la sopravvivenza. È qualcosa di codificato nel nostro DNA. É ancestrale ed è il retaggio dell'evoluzione.